Cassa integrazione, la prossima settimana una cabina di regia in Prefettura. Biffoni: “I ritardi sull’erogazione sono inaccettabili”

“Non so più quante volte lo abbiamo ribadito, non smetteremo di dirlo e per questo la sollecitazione dell’onorevole Giacomelli è sacrosanta – sottolinea il sindaco Matteo Biffoni a proposito dei ritardi nell’erogazione della cassa integrazione , su cui ha preso posizione pubblicamente anche il deputato Pd, Antonello Giacomelli –. Ribadito che pur non essendo di competenza comunale, ben volentieri sollecitiamo chi di dovere a dare risposte concrete perché i ritardi sull’erogazione della cassa integrazione sono inaccettabili; i lavoratori già messi a dura prova dalla crisi economica conseguente il Coronavirus sono senza stipendio da troppi mesi e le persone così rischiano di andare in tilt. Lo ridico: le risposte devono arrivare  subito”.

Il sindaco Matteo Biffoni si è interfacciato anche con la prefettura che ha già definito di convocare per la prossima settimana una cabina di regia con tutti gli enti interessati, a partire dall’Inps, per fare il punto e ricercare soluzioni rapide. Un tavolo di lavoro che già la scorsa settimana aveva fatto il quadro della situazione e a cui partecipa anche Biffoni: “Accetto di buon grado e mi fa anche piacere che il sindaco resti punto di riferimento per i cittadini anche su temi che non afferiscono in alcun modo il Comune, di cui comunque intendo farmi carico, ringrazio l’onorevole Giacomelli per aver proficuamente di nuovo acceso  i riflettori su un problema diventato emergenza e voglio rendere merito al prefetto che sin da subito si è adoperato a riunire tutti gli attori coinvolti”.

5 Commenti

  1. Una vegogna lasciare tre mesi senza cassaintegrazione coloro le cui attività non rientravano nel codice Ateco indicato nel dpcm di Conte.

    Ma è lo specchio di un Italia amministrata molto male.

  2. Da marzo senza vedere un euro
    Con poco si campa con niente no
    Vergogna e ci credo che nessuno vuole aiutare l’Italia, visto come e da chi viene governata vergogna

  3. Finalmente qualcuno ascolta i veri problemi e cerca una soluzione insieme alle vittime

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*