Festa della Repubblica, in Val di Bisenzio i volontari portano la Costituzione a casa dei ragazzi

Neppure il Covid è riuscito a bloccare l’iniziativa che ogni anno le sezioni Anpi di Vernio e Cantagallo promuovono ogni anno insieme alle amministrazioni comunali dei due centri della Val di Bisenzio. Saranno i volontari della Misericordia e della Croce Rossa – che si sono resi disponibili con generosità – a consegnare, in prossimità della Festa della Repubblica, il volume con la Costituzione a 49 ragazzi che frequentano la terza media all’istituto Pertini di Vernio.

C’è stata una sorta di mobilitazione di comunità per raggiungere l’obiettivo: hanno partecipato i presidenti delle sue sezioni Donato Di Laudo (Anpi Vernio) e Mauro Bolognesi (Anpi Cantagallo), gli assessori alla scuola Alessandro Storai e Maila Grazzini, e naturalmente i due sindaci Giovanni Morganti e Guglielmo Bongiorno. A mettere a disposizione la pubblicazione la Coop Bisenzio Ombrone.

“Dal 2008 promuoviamo questa iniziativa, nel tempo abbiamo consegnato 1500 volumi con la Costituzione ai ragazzi, incontrandoli a scuola – racconta Donato Di Laudo -. Ogni anno alle scuole Pertini le due sezioni dell’Anpi organizzano un momento di approfondimento e riflessione sul 25 Aprile e sul valore delle Liberazione per gli studenti di terza media”.  Quest’anno non è stato possibile, così è nata l’idea della consegna della Costituzione a casa. “Il volume contiene il testo della Costituzione ma è accompagnato anche dalle testimonianze e dal racconto di chi ha lottato e ha sacrificato la vita per la democrazia – spiega Mauro Bolognesi – a scuola sono venuti alcuni tra gli ultimi partigiani, i ragazzi hanno sempre ascoltato in silenzio e con partecipazione le loro testimonianze”.

“Non potevamo rinunciare a consegnare una copia della Costituzione Italiana, primo vero atto di democrazia e libertà del dopoguerra, proprio ai ragazzi che stanno per affrontare l’esame di terza media”, sottolinea il sindaco Giovanni Morganti che ha inviato ai ragazzi una lettera citando il famoso discorso ai giovani di Piero Calamandrei sulla Costituzione, pronunciato nel 1955.

“La consegna a domicilio della Costituzione Italiana agli studenti medi sottolinea la sensibilità e l’interesse dell’Associazione dei partigiani verso i giovani, da crescere nei valori della democrazia – fa notare il sindaco Guglielmo Bongiorno – La nostra Costituzione rappresenta così quel testimone che passa dalle vecchie alle nuove generazioni a difesa della Repubblica, libera, democratica e antifascista”.

1 Commento

  1. Che tristezza.
    Invece di pensare a risolvere il problema dell’inesistenza Isola Ecologica e le conseguenti discariche a cielo aperto.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*