#immaginaprato: una Prato più aperta

Una città più attenta ai rapporti interpersonali, dove le tante etnie presenti
sappiano dialogare tra loro in maniera più fluida. Una Prato sempre più accogliente e pronta a
diventare la casa degli stranieri che vi arrivano. Così Moustapha Diagne, presidente
dell’associazione senegalesi di Prato, immagina la Prato del futuro.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*