Prato città della mobilità dolce: approvata in consiglio mozione della maggioranza che aumenta i percorsi ciclabili

È stata votata in consiglio comunale la mozione della maggioranza sulla mobilità dolce, un vero e proprio piano per la bicicletta con venti misure che spaziano da nuovi percorsi ciclabili per collegare quelli già esistenti a campagne e incentivi dedicati a chi studia e lavora. La mozione è stata votata anche dai consiglieri del Movimento 5 Stelle.

“Promuovere la cultura della bicicletta anche come sostegno all’economia locale, migliorare la qualità della vita in città e rinforzare la cultura dell’attività motoria come strumento di prevenzione primaria, sono i tre macro-obiettivi della mozione – dichiarano i consiglieri di maggioranza – È necessario agire con coraggio per rendere la mobilità dolce il vero fattore strategico per la trasformazione della città, dei suoi servizi e dei suoi spazi”. Tra le proposte sono presenti l’istituzione di un ufficio biciclette, cicloparcheggi custoditi, premialità diversificate per studenti e lavoratori che usano i mezzi di mobilità dolce, sistema di bike sharing e parcheggi scambiatori, uno studio per il bike to shopping, completamento e mappatura della rete ciclabile, zone 30 e la campagna “Adotta una pista ciclabile come bene comune”. “Questa è una mozione di indirizzo, frutto di un lavoro organico che prende spunto dal PUMS del Comune di Prato approvato nel 2017, che non guarda solo alla nostra città, ma anche ai collegamenti con gli altri comuni della Provincia e dell’area metropolitana – concludono i consiglieri – L’amministrazione considera l’implementazione della mobilità ciclabile come obiettivo strategico di questa legislatura. Il voto di oggi ci avvicina alla concezione europea della mobilità, alle città grandi e piccole che ormai da anni adottano un piano specifico che riconosce e favorisce la mobilità urbana sulle due ruote”.

Soddisfazione da parte dei Consiglieri del M5S Carmine Maioriello e Silvia La Vita: “Ci auguriamo che non resti la solita mozione approvata e chiusa nel cassetto, si faccia bene ed in tempi rapidi!”. “La mozione impegna il sindaco e la giunta ad attivarsi per realizzare un piano di infrastrutture dedicate al trasporto pubblico e alla mobilità ciclabile, in linea con quanto previsto nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Chi sceglierà di muoversi in bicicletta o con i mezzi di micromobilità, fra i più economici in assoluto anche in termini di tempi di percorrenza, libererà spazio in carreggiata anche per chi non potrà fare a meno degli autoveicoli privati. Dopo l’approvazione del consiglio comunale inizia ora il percorso burocratico e vediamo se questa volta il PD riuscirà’ a trasformare in fatti la proposta del M5S”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*