Spaccio di droga sull’argine dell’Ombrone e in piazza dell’Università: due arresti FOTO

L’emergenza Coronavirus non ferma lo spaccio di droga. Altri due pusher sono stati tratti in arresto dai Carabinieri. Il primo arresto è stato eseguito dai militari della stazione di Iolo intervenuti nei pressi dell’argine dell’Ombrone, in seguito a un insolito via vai di persone. I carabinieri hanno sorpreso un individuo mentre stava cedendo delle dosi di droga ai suoi clienti. Al terzo scambio i militari sono intervenuti per bloccarlo. L’uomo, cittadino marocchino, è stato trovato in possesso di 20 dosi di cocaina e oltre 300 euro ritenute provento dell’attività di spaccio. Gli acquirenti assuntori sono stati segnalati alla Prefettura di Prato.

I militari della Tenenza di Montemurlo sono intervenuti invece nelle vicinanze di Piazza dell’Università dove hanno bloccato un pusher, anche in questo caso cittadino marocchino, mentre si infilava negli slip alcune dosi di hashish. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto circa 150 grammi di hashish e alcune dosi di cocaina.

Recuperato quindi lo stupefacente ed il materiale da confezionamento, i due spacciatori sono stati accompagnati presso il Comando dei Carabinieri. Al termine degli accertamenti di rito, i due pusher sono stati dichiarati in arresto per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*