Calamità autunno 2019: al via la ricognizione dei danni per privati e attività economiche. Contributi fino a 5mila euro per le famiglie

Entro il 7 agosto sarà possibile presentare in tutti i Comuni interessati dagli eventi meteorologici dello scorso autunno (3 novembre – 2 dicembre 2019) il modulo per la ricognizione dei danni subiti dai privati e dalle attività economiche produttive, comprese quelle agricole. Nella nostra provincia sono interessati i territori di Prato, Carmignano, Poggio a Caiano, Vaiano e Montemurlo.

Privati e titolari di attività economiche potranno rivolgersi al Comune dove si trova il bene danneggiato per richiedere e consegnare i modelli (rispettivamente B1 e C1). E’ anche possibile l’invio per posta elettronica e per Pec.

Con questa ricognizione è possibile segnalare i danni subiti all’abitazione principale, abituale e continuativa o alla sede dell’attività economica e produttiva.

Oltre che ai Comuni, chi è interessato a informazioni di dettaglio può rivolgersi agli uffici regionali del settore protezione civile, del settore politiche di sostegno alle imprese e del settore forestazione, usi civici, agroambiente.

Sulla base di queste segnalazioni, sarà possibile da parte del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, nominato commissario delegato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri, determinare una prima assegnazione dei contributi, negli importi massimi di 5mila euro per i nuclei familiari e di 20mila per le attività economiche.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*