Case della salute, le cure territoriali prendono forma in provincia di Prato. Ciolini: “E’ il momento di investire nel sistema sanitario pubblico” VIDEO

Le cure territoriali in provincia di Prato iniziano a prendere forma con l’inaugurazione delle case della salute della Val Bisenzio e di Prato Centro Est. Strutture che potranno dare respiro all’ospedale e che verranno affiancate nel prossimo futuro anche dal distretto di San Paolo, dalla Casa della Salute di Poggio a Caiano e dalla nuova palazzina del Santo Stefano (leggi l’articolo). Fra le proposte per la sanità portate avanti dal consigliere regionale del Pd, Nicola Ciolini c’è quella di realizzare altre quattro case della salute: una per ogni zona di Prato e della provincia che al momento risulta scoperta. Su tutte Prato sud e Montemurlo.

“Sono convinto che servano almeno altre 4 case della salute nelle zone della provincia pratese che ancora ne sono sprovviste – dice Ciolini – E’ un impegno che la prossima amministrazione regionale dovrà prendersi. Penso per esempio a Montemurlo e alla zona Sud di Prato. Abbiamo un’enorme possibilità. Dopo l’emergenza coronavirus, che ci ha mostrato quanto è importante dare il giusto sostegno al sistema sanitario pubblico, la Regione avrà a disposizione risorse nuove per gli investimenti”. La direzione di questi interventi è quella di liberare pronto soccorso e ospedale dagli accessi impropri, semplificando anche il lavoro dei professionisti della sanità.

Nel video il servizio con l’intervista al consigliere regionale Pd Nicola Ciolini 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*