Il centro per l’impiego si trasferisce in via Pistoiese: sarà chiuso al pubblico dal 20 al 24 luglio

Il Centro per l’Impiego di Prato si trasferisce dall’attuale sede di via Galcianese 20/L alla nuova sede di via Pistoiese 558/E di Narnali, nei locali dell’ex scuola media Don Bosco. Per consentire le operazioni di trasloco il Centro per l’Impiego sarà chiuso al pubblico tra il 20 e il 24 luglio. I servizi riprenderanno il 27 luglio in via Pistoiese. Per urgenze (informazioni, iscrizione stato di disoccupazione, naspi, reddito di cittadinanza, richiesta scheda anagrafico professionale, rilascio della Did) la cittadinanza può telefonare al seguente numero: 055/19.98.51.41 oppure scrivere una e-mail a cpi.prato@arti.toscana.it, specificando cognome, nome, codice fiscale, recapito telefonico e tipo di servizio richiesto e allegando copia di un documento di identità.

Le aziende possono inviare una mail a:

– mediazione.prato@arti.toscana.it per la ricerca di personale;

– tirocini.prato@arti.toscana.it per l’attivazione di tirocini;

– collmirato.prato@arti.toscana.it per informazioni L. 68/99.

A far data dal 27 luglio 2020, i nuovi numeri di telefono del Centro Impiego di Prato saranno:

– Centralino – Informazioni 05519985141

– Orientamento 05519985381

– Tirocini 05519985380

– Preselezione (incontro domanda/offerta lavoro) 05519985383

– Collocamento Mirato 05519985382

Per prendere appuntamento con i servizi o candidarsi ad offerte di lavoro accedere, previa registrazione, al piattaforma Toscana Lavoro: https://lavoro.regione.toscana.it/ToscanaLavoro

“Sono estremamente orgoglioso che, nonostante il lockdown dovuto al covid, si siano mantenuti i tempi per il trasferimento del Centro per l’ impiego nei nuovi locali in via Pistoiese – dice l’assessore Lorenzo Marchi – In questo modo i locali della ex scuola Don Bosco, dove precedentemente c’era il centro per la impiego, si liberano e saranno messi a disposizione della Provincia per le scuole superiori. In questo momento questa è una notizia straordinaria vista la necessità impellente di spazi per le scuole. Ringrazio enormemente per questo chi ha seguito costantemente i lavori e cioè la dirigente dei lavori pubblici Maria Teresa Carosella e Iuri Baldi. Inoltre ringrazio anche la consigliera Monia Faltoni che, insieme al sottoscritto, ha continuamente monitorato affinché si rispettassero appunto le tempistiche previste”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*