#Immaginaprato: “Lo spazio pubblico diventi ancor più uno spazio a misura di ragazzo e di bambino”

Prende spunto dal percorso di rinascita dell’area del Serraglio (da luogo di degrado
a playground preso d’assalto ogni giorno dai più giovani) l’architetto pratese Lucia Petrà per
svolgere la propria riflessione sul cambiamento che la pandemia apporterà sullo spazio pubblico.
Uno spazio che, dice Petrà, dovrà essere ancor più “a misura di ragazzo e di bambino”. “Fino ad
ora si è dovuto necessariamente pensare a come mettere in sicurezza gli spazi; adesso da
insegnante dico: che il 2021 sia l’anno del bambino e pensiamo a come gli spazi possano accogliere i
più giovani”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*