Ingorgo fiscale, 246 adempimenti in dieci giorni. Insorge l’ordine dei commercialisti che minaccia lo sciopero VIDEO

Ieri il tax day, nei prossimi dieci giorni l’ingorgo fiscale. Sono 246 gli adempimenti a cui i contribuenti pratesi dovranno fare fronte entro fine mese. Una situazione che ha portato l’ordine dei commercialisti a scrivere al governo per chiedere la proroga al 30 settembre dei pagamenti di tutti gli adempimenti connessi alla presentazione della dichiarazione dei redditi. Una richiesta bocciata dal governo, visto che le casse dell’Erario sono in crisi di liquidità. Una necessità, secondo i commercialisti, che però non tiene conto delle difficoltà economiche di imprese e famiglie e che non prende in considerazione le necessità degli stessi professionisti.
L’ordine dei commercialisti a livello nazionale minaccia azioni eclatanti, prospettando anche l’ipotesi di uno sciopero. La paura è infatti quella di non riuscire a rispondere per tempo a tutte le richieste dei clienti, andando incontro a sanzioni.

Nel video l’intervista al presidente dell’ordine dei commercialisti di Prato Filippo Ravone

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*