Rifiuti stoccati senza autorizzazione e clandestini al lavoro nella confezione che produceva mascherine

I carabinieri forestali hanno sospeso l’attività di una confezione gestita da cinesi a Comeana. Durante il blitz i carabinieri hanno trovato rifiuti stoccati senza il rispetto delle norme e 14 clandestini al lavoro. All’interno della ditta si producevano mascherine, eppure gli operai al lavoro erano tutti privi dei dispositivi di sicurezza. Il titolare, inoltre, aveva stoccato illecitamente rifiuti speciali e pericolosi.  L’uomo è stato denunciato, multato di 60mila euro e il capannone sequestrato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*