Sgominato dalla polizia un sodalizio dedito allo spaccio: aveva base tra Prato e Modena

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato ha dato esecuzione a decreto di fermo di indiziato di delitto a carico di un sodalizio criminale composto da un cittadino italiano e cinque cittadini di origine albanese, tutti di età compresa tra i 29 ed i 46 anni, per i reati di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il sodalizio aveva base stabile tra Prato e Modena. Le indagini hanno permesso di accertare che un cittadino albanese, titolare di un’officina a Prato, era incaricato di fornire i veicoli ai complici per spostarsi, mentre gli altri cinque erano incaricati della distribuzione al dettaglio di cocaina, hashish e marijuana.
Tra il 3 e 7 luglio è stato anche riscontrato che il sodalizio aveva acquistato, detenuto e trasportato 20 chili di marijuana tra Modena e Torino con almeno due viaggi.
Nel corso delle perquisizioni uno dei componenti albanesi è stato arrestato perché trovato in possesso di 13,5 chili di marijuana, mentre altro componente, sempre di origine albanese, è stato arrestato per reingresso illegale in Italia.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*