Studenti del Cicognini in piazza contro le classi “pollaio”: “Continueremo a protestare finché non ci ascolteranno” VIDEO

Dopo la manifestazione di una settimana fa, il mondo della scuola pratese torna a scendere in piazza. Il luogo scelto è sempre lo stesso: piazza delle Carceri, ma stavolta sono gli studenti delle superiori ad alzare la voce.

Con una sorta di flash mob, una cinquantina di allievi del liceo classico Cicognini ha protestato contro la formazione delle cosiddette “classi pollaio”. Il rischio concreto c’è perché nelle scorse settimane è arrivata la decisione dell’ufficio scolastico provinciale di eliminare una classe terza e smembrare – in vista di settembre – il gruppo di studenti in altre due sezioni, portando così le classi a 28 alunni ciascuna.  “Una palese contraddizione – dicono gli studenti – con le norme anticontagio. Vogliamo essere ascoltati”. Per noi c’era Giulia Ghizzani.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*