Truffa ai correntisti usando l’home banking: diversi i casi segnalati, Federconsumatori mette in guardia i cittadini

Se si evolvono le modalità per le operazioni bancarie, anche i truffatori cercano di stare al passo con i tempi. Dalla Federconsumatori di Prato arriva l’allarme per le truffe tentate tramite homebanking, con l’obiettivo di prelevare fraudolentemente soldi dai conti correnti dei cittadini.
Sono diverse le persone che lamentano  di  essere  state  vittime  di  una  truffa  perpetrata  da  ignoti che contattavano  telefonicamente  i  correntisti della Banca Intesa Sanpaolo inscenando il numero verde della banca (800303303).
I truffatori  ottengono  in  qualche  modo  le  credenziali  di  accesso  dei  correntisti  per  effettuare  operazioni in proprio favore tramite homebanking. Una volta effettuate queste operazioni, il sistema di sicurezza  della banca notifica ai correntisti tramite la propria app il tentativo da parte di alcuni utenti di effettuare una disposizione bancaria da un punto di accesso internet sconosciuto. A quel punto, i truffatori, camuffando il proprio numero con quello del numero verde di Intesa Sanpaolo, chiamano le vittime della truffa fingendosi operatori della banca e chiedono al correntista di fornire il numero che sarebbe arrivato sul cellulare tramite sms della banca, necessario per confermare l’operazione e concretizzare la truffa.
Federconsumatori ricorda che – in caso di sospette  violazioni  dell’homebanking –  la banca invita il correntista in filiale e che Intesa Sanpaolo non contatta i propri clienti tramite il numero verde. L’invito è a non fornire in nessun caso i numeri ricevuti tramite sms per la conferma delle disposizioni bancarie tramite app.

1 Commento

  1. Se si è subito questa truffa cosa si può fare?? Ovvio la denuncia ai carabinieri che è finita nel dimenticatoio….

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*