Urban Jungle, Spada: “Invece di scegliere solo tre edifici si potevano dare contributi ai privati per poter realizzare più interventi”

Il progetto Urban Jungle finisce nel mirino delle critiche dei consiglieri della Lista Spada Daniele Spada e Tommaso Cocci:
“Il contributo del Comune di Prato alla realizzazione del progetto è di circa 400mila ero, a cui si aggiungono i circa 330mila investiti da Estra, partecipata del Comune.
Le nostre perplessità nascono da questo ragionamento. Verranno svolti tre interventi di forestazione urbana e soli 900.000 euro dei 4 milioni previsti saranno spesi per le piante e la gestione delle stesse. I restanti verranno investiti in comunicazione e progetti collaterali – scrivono i consiglieri – Ben diverso se una bella idea come questa avesse visto un progetto che, tolti i compensi per i professionisti coinvolti, avesse destinato tutti quei soldi a dare contributi anche ai privati che avessero voluto rendere verdi i loro edifici, industriali, commerciali o residenziali che fossero. Allora sì che avremmo potuto avere una giungla urbana” concludono Spada e Cocci.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*