Sicurezza in centro, due maxi pattuglie controlleranno le vie della movida nel weekend. Intanto i gestori dei locali chiedono un incontro al prefetto

Due maxi pattuglie a piedi, ognuna con almeno una decina di operatori, perlustreranno le vie della movida in centro storico nel weekend fino all’1.30. Questa è la proposta emersa nel corso del tavolo tecnico coordinato dalla questura e a cui hanno partecipato le varie forze dell’ordine cittadine. L’obiettivo è quello di mostrare vicinanza alle esigenze degli esercenti. Gli operatori infatti nel corso delle serate parleranno con i gestori dei locali, verificheranno la presenza di situazioni potenzialmente pericolose ed effettueranno controlli sul rispetto dell’uso delle mascherine e sulle autorizzazioni dei tavolini all’aperto. Le vie sotto la lente d’ingrandimento degli operatori saranno soprattutto via Settesoldi e via Garibaldi. Al Comune inoltre verrà chiesto di sospendere all’1.30 la somministrazione degli alcolici. Da comprendere quale sarà la risposta del sindaco.
Quanto proposto va a dare una risposta ai gestori dei locali di via Settesoldi che chiedono un filo diretto con le forze dell’ordine dopo la spedizione punitiva dello scorso weekend ai danni del Pinchos. I commercianti hanno espresso le loro necessità durante un incontro con il Comune, organizzato da Confesercenti. Secondo i gestori serve un contatto diretto fra i titolari dei locali di via Settesoldi e le forze dell’ordine, così da potere garantire un intervento immediato in caso di necessità. Di pari passo, tramite Confesercenti, verrà chiesto un incontro col prefetto.
Il Comune, rappresentato dagli assessori Leoni e Squittieri, ha ribadito l’idea installare nuove telecamere in via Settesoldi, e ha rassicurato i gestori promettendo una maggiore attenzione sulle problematiche della strada.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*