Inaugurata a Vaiano la nuova rotonda sulla 325: “Messo in sicurezza un punto strategico della viabilità”

Si sono conclusi i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria fra la 325 e via del Mulinaccio a Vaiano, all’altezza del Penny Market. Un intervento che è servito per rendere più sicura la viabilità nei pressi dell’intersezione stradale e regolamentare gli ingressi e le uscite al supermercato, che presentavano alcune criticità a livello di traffico veicolare e pedonale.

La nuova rotatoria è stata inaugurata questa mattina (venerdì 23 ottobre) dal presidente della Provincia di Prato, Francesco Puggelli, e dal sindaco di Vaiano Primo Bosi che hanno entrambi espresso soddisfazione per la conclusione dell’opera, le cui procedure si sono svolte a marzo, in pieno lockdown, mentre a maggio è stato consegnato il cantiere alla ditta incaricata.

L’intervento, che ha un costo di circa 220mila euro, di cui 90mila finanziati dalla Provincia e il restante dalla Regione Toscana prevede, oltre alla realizzazione della rotatoria, una serie di opere tra cui: il posizionamento di barriere parapedonali, lo spostamento della banchina di fermata dell’autobus e il rifacimento dei marciapiedi.

“La realizzazione di quest’opera – commenta il sindaco Primo Bosi – è una dimostrazione di efficacia della collaborazione istituzionale. Regione, Provincia e Comune ancora una volta hanno lavorato insieme per dare una risposta concreta a problemi infrastrutturali. In questo caso la nuova rotatoria consente di mettere in sicurezza un punto strategico della viabilità, evitando rischi per i cittadini”.

“La SR325 è un’arteria decisiva del territorio – spiega il presidente della Provincia di Prato Francesco Puggelli –. Abbiamo investito in un’opera che garantisce una maggiore sicurezza sulle strade del nostro territorio. La rotonda servirà al miglioramento della circolazione di questo tratto della Sr325 particolarmente pericoloso non solo dal punto di vista del traffico veicolare, ma anche pedonale. Ma vorreia nche ricordare che tutto l’intervento, realizzato in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo, è stato reso possibile anche grazie alla collaborazione tra gli enti, nel caso specifico stipulando un accordo con il Comune di Vaiano e finanziandone in parte la realizzazione assieme alle Regione.”

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*