Maxi evasione da 3 milioni di euro, nel mirino della guardia di finanza anche società dell’edilizia pratese

La Guardia di finanza ha scoperto un’evasione fiscale da 3 milioni e 200mila euro dopo accertamenti su quattro fra imprenditori e professionisti del Valdarno aretino. In particolare i finanzieri di San Giovanni Valdarno (Arezzo) hanno accertato nei loro confronti un trasferimento illecito di denaro per 20mila euro a cui, tracciamenti alla mano, era collegata una rilevante evasione fiscale. Nel mirino quattro professionisti collegati tra loro attraverso società operanti nel mondo della progettazione e dell’edilizia di Arezzo, Firenze e Prato. Gli approfondimenti, scaturiti dal tracciamento di pagamenti in contanti, hanno portato a scoprire che i professionisti controllati avevano omesso di dichiarare al fisco circa 3 milioni di euro e 200mila di Iva. Uno di loro è stato denunciato ai fini fiscali per superamento delle soglie. Per gli altri sono in corso ulteriori accertamenti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*