Niente file e assembramenti a ricreazione: la merenda arriva al banco grazie all’app “Break Box” VIDEO

Attiva da inizio anno scolastico nei liceo Copernico e Rodari e al Dagomari e da pochi giorni anche nei licei Livi e Brunelleschi, l’app “Break Box” consente agli studenti “saltare la fila” al bar della scuola per prendere la merenda (peraltro operazione impossibile da attuare, di questi tempi, con le regole anti assembramento) e agli esercenti che hanno in gestione attività dentro gli istituti di non fallire. L’idea è di un gruppo di 5 professionisti pratesi riuniti in società. Lo studente scarica l’app, valida sia per Iphone che per Android, ricarica il portafoglio come una carta prepagata e, se frequenta uno degli istituti di cui sopra, procede all’acquisto della merenda. Il gestore del bar consegnerà le merende ordinate in pacchetti singoli con su scritto il nome dello studente e la classe direttamente al banco, se il regolamento d’istituto lo prevede, oppure ad una postazione appositamente individuata al piano (e vicina alla sorveglianza di un custode). Per ora ci sono stati circa 5000 download: l’app fa felici gli studenti, che si assicurano la merenda, i gestori dei bar delle scuole e i professori che, al suono della campanella che segna la fine della ricreazione, hanno tutti i ragazzi già seduti ai banchi.

 

Guarda il video con le immagini e le interviste:

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*