San Paolo: incontro tra Prefetto e commercianti per discutere di sicurezza

Un incontro tra il Prefetto Lucia Volpe e una rappresentanza dei commercianti e residenti di San Paolo è stato organizzato ieri dai consiglieri comunali del Partito Democratico Martina Guerrini e Lorenzo Tinagli. Il motivo dell’incontro – a cui hanno partecipato anche i segretari dei circoli Pd di Borgonuovo e San Paolo Florian Fusha e Fulvio Barni – deriva dal crescendo di furti che negli ultimi tempi ha interessato la zona. Lo stesso incontro fa seguito ad un precedente colloquio dei residenti e dei commercianti con gli assessori Benedetta Squittieri e Flora Leoni.
“San Paolo è una città nella città con tutto quel che ciò comporta – dichiara la consigliera Pd Martina Guerrini – Il nostro incontro con la nuova Prefetta vuole intanto raccontarle il quartiere più popoloso di Prato. E poi porre le basi per una collaborazione proficua tra i vari soggetti, dalle istituzioni ai negozianti, dai cittadini alle realtà associative come i circoli. L’obiettivo è mettere al centro la vita di prossimità e la qualità dello spazio pubblico, rilanciare la vitalità delle varie zone periferiche di Prato attraverso attività sociali, pubbliche e private”.
“È chiaro che speriamo in una soluzione nel più breve tempo possibile, ma è necessario avviare un percorso che coinvolga anche la cittadinanza – aggiunge il consigliere Lorenzo Tinagli – L’amministrazione comunale ha investito in riqualificazione del territorio (pensiamo ad esempio al milione e 800mila euro investito sui giardini del quartiere): adesso è necessario continuare ad investire per migliorare l’illuminazione pubblica e per permettere ai negozi di continuare ad essere un punto di riferimento per il quartiere”.
“Proprio gli esercizi commerciali e la loro valorizzazione sono il fulcro del progetto di controllo di vicinato – ha aggiunto l’assessore Flora Leoni, a margine dell’incontro – Abbiamo iniziato un percorso con i commercianti per giungere all’adesione al protocollo”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*