Tesoretto da dieci milioni di euro nel bilancio del Comune. Scuole, strade e giardini: l’elenco dei nuovi investimenti finanziati

E’ una variazione di bilancio da dieci milioni di euro quella che verrà approvata questo pomeriggio in consiglio comunale. Le nuove risorse da utilizzare in investimenti e spesa corrente derivano per buona parte dall’avanzo di 13 milioni derivante dall’approvazione del rendiconto 2019, da trasferimenti dello Stato e da cofinanziamenti della Regione Toscana. La partita più corposa è senza dubbio quella relativa all’aumento di capitale di Gida, dal valore complessivo da 4,5 milioni di euro, al quale il Comune contribuirà con 2,1 milioni, mentre la parte restante verrà garantita da Confindustria e da Consiag. Per la manutenzione strade arriva invece in bilancio un’aggiunta di un milione e mezzo di euro che serviranno a programmare gli interventi in autunno, ma soprattutto per gli inizi del 2020 quando il maltempo metterà a dura prova le strade pratesi.

“Si tratta di risorse aggiuntive rispetto a quelle già stanziate – spiega l’assessore al bilancio Benedetta Squittieri – Fondi utilizzati soprattutto per gli investimenti, che ci permettono di dare risposta su vari settori e ad alcune richieste dei cittadini. A novembre poi ci sarà la verifica degli equilibri di bilancio”.

Un’attenzione specifica nella variazione di bilancio viene messa pure sul capitolo scuola. Dal governo arrivano 900mila euro per gli interventi legati al covid nell’ambito del protocollo anticontagio. Poi si anticipano i lavori antisismici alle scuole di Tobbiana e delle Fontanelle per un valore di 750mila euro e si porterà a conclusione il cantiere della scuola di Pacciana con altri 400mila euro.
A proposito di cofinanziamenti della Regione, il Comune stanzia 450mila euro per la riqualificazione dei giardini di San Paolo, Chiesanuova e Borgonuovo, investe 200mila euro per rifare il marciapiedone in piazza Mercatale davanti alla Guardia di Finanza e stanzia un milione per gli interventi di sicurezza stradale. Confermati i campi di calcio in sintetico a Santa Lucia e a La Querce, e infine ci sono 100mila euro per l’acquisto di termoscanner per scuole comunali e uffici aperti al pubblico: alcuni di questi saranno della tipologia presente negli aeroporti che rilevano la temperatura passando semplicemente sotto al sensore.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*