Buoni spesa, il Comune di Montemurlo scrive ai commercianti: “Aderite alla convenzione”

buoni spesa coronavirus

Lo scorso venerdì 18 dicembre è scaduto il termine per presentare la domanda dei buoni spesa. La graduatoria degli ammessi e l’erogazione delle somme sarà pubblicata dal Comune entro fine mese. Si tratta della seconda erogazione di buoni spesa per le famiglie messe in difficoltà dalla crisi economica causata dal Coronavirus. A disposizione dei “buoni spesa” ci sono 150 mila euro circa, di cui 109 mila euro stanziati dal Governo attraverso il decreto Ristori Ter e 50 mila euro messi a disposizione dal Comune.

L’amministrazione comunale è quindi a ricercare la disponibilità di negozi di alimentari e supermercati ad accettare i buoni spesa che saranno erogati alle famiglie in difficoltà. Il Comune ha scritto a tutti gli esercenti del territorio invitandoli a rinnovare la convenzione stipulata con il Comune già la primavera scorsa per l’accettazione dei buoni.

«In questo momento ci sono tante famiglie che soffrono in silenzio a causa delle conseguenze del virus, ma anche per l’improvvisa perdita delle più elementari certezze economiche – spiega il sindaco Simone Calamai-. Chiedo quindi a tutti i commercianti e supermercati di rinnovare questa alleanza per stare concretamente vicini a chi è in difficoltà. I beni primari di sostentamento devono essere garantiti a tutti e le persone più fragili (bambini, anziani, disabili, malati) possono soffrire ulteriormente per questa terribile emergenza».

Tutti i commercianti e i supermercati interessati ad aderire alla convenzione ed ad accettare i buoni spesa possono presentare la propria adesione formale scrivendo alla mail: buonispesa@comune.montemurlo.po.it indicando i riferimenti del negozio (nome, indirizzo, contatti mail e telefonici). Per maggiori informazioni si può chiamare il numero 0574558561. La convenzione può essere scaricata sul sito del Comune www.comune.montemurlo.po.it

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*