La foto di un pratese scelta su 20.000 scatti per il calendario ufficiale 2021 delle Ferrovie dello Stato FOTO

Un treno dell’alta velocità che sfreccia in mezzo ai girasoli nella campagna toscana. Questo splendido scatto (sopra) del 42enne pratese Gionatan Piccoli è stato scelto tra le 12 immagini del calendario ufficiale 2021 delle Ferrovie dello Stato, su 20.000 fotografie pervenute ad Fs nell’ambito del progetto social #railwayheart.
Una gran bella soddisfazione per Gionatan, che lavora come autista sulle ambulanze ed ha la passione della fotografia, e dei treni, fin da ragazzino.
“Non mi aspettavo assolutamente un risultato del genere. E’ nato tutto per caso – racconta Gionatan -. ho pubblicato la foto sul mio profilo Instagram (gionatan_piccoli_photography, ndr) e dopo qualche giorno sono stato contattato da Fs per sapere se ero disposto a concedere la liberatoria per la pubblicazione dell’immagine sui loro canali. Ho partecipato al contest su Instagram e alla fine la mia foto è stata selezionata fra migliaia per il calendario”.

Ma come è nata e dove è stata scattata la foto?
“L’ho fatta a Scarperia, nel Mugello, in uno dei pochi tratti dell’alta velocità Firenze-Bologna che corre non in galleria. Ci sono andato varie volte per vedere il luogo e capire come potevano venire le foto. A giugno ho visto che nelle colline accanto alla ferrovia erano stati seminati i girasoli, che erano piccolini. A metà luglio sono tornato, ma ancora non erano maturi al punto giusto. Ci sono tornato di nuovo dopo una settimana e il contesto era perfetto: il colore dei girasoli, il treno moderno. Avevo fatto diverse prove e alla fine ho trovato i tempi giusti per immortalare il Freccia Rossa e il paesaggio”.
Uno scatto per niente semplice, dal punto di vista tecnico: tanta luce, in un tardo pomeriggio di luglio; un treno che sfreccia oltre i 250 km orari, eppure nello scatto è pienamente a fuoco, nella sua nitidezza, grazie al sapiente utilizzo della macchina fotografica e ad una post-produzione appena accennata.
Per Gionatan la fotografia è un hobby, coltivato fin da ragazzo con la reflex a pellicola del babbo, poi con una fotocamera compatta, comprata con i primi risparmi; negli ultimi anni Gionatan ha affinato la tecnica, anche grazie ai corsi del Fotoclub Il Bacchino, di cui è socio. “Al Bacchino ho trovato amici e persone disponibili e competenti che mi hanno insegnato tantissimo. Devo ringraziare il Fotoclub per le opportunità che mi ha dato e la spinta a crescere sotto ogni aspetto della fotografia” dice Gionatan, che prima della soddisfazione legata al calendario delle Ferrovie aveva già ricevuto un importante riconoscimento al concorso nazionale “Obiettivo Terra” con una foto di paesaggio scattata al lago di Massacciucoli, a Torre del Lago Puccini.
Proprio i soggetti della natura sono i preferiti di Gionatan: “Mi piace stare in mezzo alla natura; i paesaggi che preferisco sono quelli marini, o che comunque abbiano parecchia presenza di acqua. E quando mi trovo in questi luoghi, spesso mi viene spontaneo fotografare quello che vedo, trovandoci una vena poetica e tranquillità. Nei miei scatti cerco di trasmettere proprio questo: il bello della natura e il senso di serenità e di pace, di cui abbiamo tanto bisogno”.

Dario Zona

Nella gallery sotto, alcune meravigliose fotografie di Gionatan Piccoli

 

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*