Lazzerini, niente sconti per gli studenti al parcheggio del Romito. Giovani Democratici: “Ok la sostenibilità, ma servono collegamenti col centro”

“Se si decide di togliere lo sconto per i frequentatori della Biblioteca Lazzerini nel parcheggio del Romito, serve d’altra parte creare alternative reali per gli studenti e le studentesse che vogliono studiarci”. I Giovani Democratici intervengono in merito alla decisione del Comune di Prato di togliere agli studenti che frequentano la biblioteca Lazzerini la possibilità di parcheggiare l’auto a tariffe scontate nel parcheggio del Romito, a due passi dalla biblioteca. L’alternativa proposta dall’amministrazione, di parcheggiare a 1,50 euro al giorno ‘auto in piazzale Ebensee e in piazza del Mercato Nuovo “nella direzione della sostenibilità ambientale”, non entusiasma i giovani del PD: “Parcheggi come piazzale Ebensee e piazza del Mercato Nuovo devono avere una tariffa più bassa dedicata a loro – dicono i GD –  e devono essere dotati di servizio di bike sharing per facilitare gli spostamenti verso l’area nella quale si concentrano i servizi. Chiediamo alla Giunta se è in programma la concretizzazione dell’emendamento presentato a giugno dal gruppo PD in Consiglio Comunale e da noi fortemente voluto, che proponeva proprio questo progetto insieme a sconti sul materiale accademico per chi usa la bici. Il disincentivo dell’uso di auto private deve essere accompagnato da seri investimenti sulla mobilità dolce e sui mezzi alternativi come gli autobus, e da un’attenzione particolare al diritto allo studio, così in centro come nel resto della città. Noi Giovani Democratici riteniamo che la strada della sostenibilità sia la più giusta, ma che vada perseguita in tutte le direzioni: sociale, economica, ambientale”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*