“Non trovo una casa in affitto perché straniera”: la denuncia di una giovane rumena VIDEO

Magdalena ha 23 anni, è in Italia da quando ne ha 7. Ha completato qui il ciclo di studi e ora studia al conservatorio di Fiesole. Ma da mesi non riesce a trovare una casa in affitto né nel comune di Prato né nei comuni limitrofi di Quarrata, Agliana, Montale, Campi. Perché è nata a Braila, Romania. “Su piattaforme anche molto conosciute per la ricerca di case in affitto – racconta – è tra i requisiti il ‘non essere stranieri’ e, comunque, anche laddove non è specificato spesso sono gli agenti immobiliari alla prima visita a dirlo. Ho dovuto rinunciare a cinque o sei potenziali case per questo e so che molti stranieri residenti in Italia, che lavorano e pagano le tasse qui da anni, hanno lo stesso problema”. Eppure, fa sapere Magdalena, la sua famiglia offre tutte le garanzie richieste: “Offriamo due contratti a tempo indeterminato”.

Magdalena racconta di come lei e la sua famiglia si siano sentite umiliate la prima volta che è stato loro detto che l’affitto era riservato agli italiani. “La prima volta mi sono fatta cogliere impreparata; ho provato un senso di vergogna per le mie origini. È stato istintivo e immediato, non ho analizzato propriamente la situazione”, scrive in un lungo post su Facebook, col quale si è sfogata dopo l’ennesimo episodio imbarazzante. Tante le testimonianze di vicinanza al post: in molti hanno lasciato commenti in cui raccontavano di aver avuto esperienze analoghe alla sua.

 

(Le immagini che compaiono nel video sono di repertorio)

 

LS

1 Commento

  1. E molto brutto che in questi tempi ancora stanno a guardare queste cose che tristezza mi fa X gli italiani come sono poveri dentro

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*