A 15 anni studente del Livi scopre un nuovo metodo di calcolo: “Con la matematica ci si diverte” VIDEO

Tutto è nato da una semplice domanda posta in classe dal professore. Un quesito a cui sembrava non esserci soluzione. Ma la caparbietà, la passione per i numeri e la voglia di divertirsi tramite la ricerca hanno portato alla scoperta di un metodo finora sconosciuto alla comunità scientifica. E’ la storia di un ragazzo di appena 15 anni, Marco Gianassi, studente della 2S dell’indirizzo tradizionale del liceo scientifico Livi, che ha inventato un criterio di divisibilità generale. Si tratta di un metodo che consente in pochi passaggi di capire se un qualsiasi numero sia divisibile o meno per un’altra cifra.

Marco ha lavorato al nuovo metodo durante il lockdown, presentando di volta in volta i risultati al professore di matematica Michelangelo Manetta e ai suoi colleghi del Livi, fino ad arrivare alla soluzione definitiva che è stata certificata da alcuni professori universitari e pubblicata sulla rivista Archimede, dedicata agli amanti della matematica. Un risultato per il quale Marco è stato anche premiato e che lo ha spinto a mandare un messaggio ai compagni di scuola: “La matematica non è solo un ostacolo da superare, ma può essere anche un divertimento”.

La preside del Livi, Mariagrazia Ciambellotti, spera che la storia di Marco possa rappresentare uno stimolo per tutti gli altri studenti, per avvicinarsi a una di quelle materie che viene definita “killer” nei consigli di classe, ma che invece con la giusta passione e insegnamento può diventare un’opportunità.

Nel video le interviste allo studente e alla preside

2 Commenti

  1. Intelligentissimo, ma sfortunato:
    se fosse esistito un Nobel per gli scienziati “in erba”, il ragazzo lo avrebbe sicuramente ottenuto.
    Continua a studiare e sfrutta il tuo talento in modo che, fra qualche anno, tu possa aspirare al Premio Nobel!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*