Chen il cognome più diffuso in città: nove dei primi dieci sono di origine cinese. Gori il primo pratese

Chen, Hu, Lin. Sono questi i tre cognomi più diffusi nel nostro Comune secondo i dati dell’anagrafe al 31 dicembre 2019. Tre cognomi cinesi che testimoniano come ormai la presenza di orientali nella nostra città sia particolarmente significativa. Talmente tanto da occupare nove dei primi dieci posti tra i cognomi più diffusi della città. I Chen, peraltro, vantano un altro primato: sono l’unico cognome che sfora le duemila presenze. Da soli rappresentano l’1% della popolazione pratese. Statisticamente quindi, se a Prato radunate cento persone, una di queste potrebbe chiamarsi proprio Chen.
Gli Hu ci vanno molto vicini, non toccando per poche unità le duemila presenze. Più staccati i Lin, comunque sul gradino più basso del podio. E i cognomi di chiare origini italiane, vi starete chiedendo? Bisogna scendere fino all’ottavo posto con i Gori, cognome peraltro tipicamente pratese. Ne sono censiti 964. Come dicevamo nella top ten è l’unico autoctono presente. Per trovare un altro cognome tipicamente italiano bisogna arrivare al tredicesimo posto con Rossi.
Anche gli Innocenti, i Baldi e i Lombardi tengono botta toccando o avvicinandosi a quota 500.
Altra caratteristica che si può dedurre dalla graduatoria è l’età media delle persone che portano un determinato cognome. A quelli di origine cinese corrisponde infatti un’età media bassa, intorno ai 30 anni, mentre quelli di origine italiana si attestano intorno ai 50.

2 Commenti

  1. Buona sera,sarei curioso di vedere tra 20 anni quanti Chen, Hu, Lin,ci saranno e quanti saranno i cognomi di chiare origini italiane,compreso il Sindaco naturalmente.

  2. Speriamo siano la maggioranza perché tutto sommato son meglio di noi ed anche più simpatici.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*