Lotteria degli scontrini, si parte lunedì. Ma gli esercenti lamentano ritardi nell’aggiornamento dei registratori di cassa VIDEO

Rischia di essere una partenza a rilento quella della lotteria degli scontrini fissata – dopo due rinvii – per lunedì 1 febbraio. Non per l’avversione degli esercenti, che, pure, sono chiamati a fare una nuova spesa per l’adeguamento del registratore di cassa, dopo quella effettuata appena un anno fa per lo scontrino elettronico. Quanto per i ritardi con cui le ditte di manutenzione stanno erogando l’aggiornamento stesso dei registratori, anche per colpa dei rinvii (l’ultimo il 1 gennaio), che hanno concentrato le richieste di prestazioni da parte dei commercianti nelle ultime settimane. Il risultato è che, a due giorni dall’avvio della riffa nazionale, alcuni negozi sono pronti a leggere i “codici Lotteria” e altri no.

Abbiamo raccolto alcune voci di commercianti del centro storico e di alcuni cittadini, divisi tra chi pensa che sia una buona idea un mondo sempre più cashless e chi non vede di buon occhio la lotteria.

 

 

Si ricorda che sul sito dedicato dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli è già possibile registrarsi, tramite l’inserimento del proprio codice fiscale, e ottenere il codice alfanumerico che poi andrà comunicato al negoziante al momento dell’acquisto. Ogni euro speso si trasformerà così in un biglietto virtuale della lotteria, fino a un massimo di mille biglietti virtuali per ogni scontrino. E’ possibile partecipare alla lotteria solo se si paga con carte di credito, carte di debito, bancomat, carte prepagate; non sono ammessi ticket restaurant né valgono i pagamenti per acquisti online. La prima estrazione mensile è stata fissata per giovedì 11 marzo, quando saranno decretati i 20 vincitori: 10 clienti e 10 venditori per acquisti effettuati dal 1 al 28 febbraio. Per i primi il premio è fissato a 100mila euro, per i secondi a 20mila euro. Le estrazioni mensili verranno effettuate, poi, ogni secondo giovedì del mese, fra tutti i biglietti generati da corrispettivi trasmessi e registrati dal Sistema Lotteria nel mese precedente l’estrazione. Da giugno si aggiungeranno anche le estrazioni settimanali, sempre di giovedì, fra tutti i biglietti generati da corrispettivi trasmessi e registrati al Sistema Lotteria dal lunedì alla domenica della settimana precedente. Prima estrazione settimanale fissata per giovedì 10 giugno: in questo caso ci sono in palio 15 premi per chi compra da 25mila euro e 15 premi per chi vende da 5mila euro. Infine, l’estrazione annuale, che vale un premio da 5 milioni di euro per l’acquirente e 1 milione di euro per l’esercente e per cui competono tutti i biglietti generati da corrispettivi trasmessi e registrati al Sistema Lotteria dal 1° gennaio al 31 dicembre di ciascun anno. Alla prima estrazione annuale – che si terrà a inizio 2022 – si concorrerà però con tutti i biglietti generati dal 1° febbraio al 31 dicembre 2021. Un provvedimento del Direttore Generale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli fisserà la data dell’estrazione annuale.

Le vincite sono comunicate tramite PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo comunicato nell’area riservata del Portale lotteria (per gli esercenti, nell’Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata, INI-PEC). In assenza di una PEC, la comunicazione viene inviata tramite raccomandata con avviso di ricevimento. La comunicazione segnalerà l’obbligo di recarsi, entro novanta giorni, presso l’ufficio dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli competente in base alla propria residenza o al proprio domicilio fiscale. Il premio arriverà direttamente tramite bonifico bancario o postale.

 

LS

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*