Costretto a chiudere l’attività nei weekend, parrucchiere di un centro commerciale scrive alla prefettura: “Perché in altre città restano aperti?”

Un appello alla prefettura per ottenere un chiarimento sul dpcm del 3 dicembre 2020 che ha stabilito la chiusura dei centri commerciali nei weekend. A chiederlo è Paolo Varchi, titolare del salone di bellezza all’Omnia Center. In questi mesi il negozio dell’imprenditore è rimasto chiuso nei fine settimana, arrivando a perdite negli incassi fino al 70%. Eppure, secondo Varchi, non tutte le attività di parrucchiere hanno tenuto lo stesso comportamento. Come verificato dallo stesso imprenditore in altri centri commerciali fuori Prato alcuni saloni di bellezza sono rimasti aperti nei weekend. Da qui la decisione di rivolgersi a un avvocato per dirimere la questione e di chiedere il supporto di Confartigianato. Assieme all’associazione di categoria è stata inviata una Pec in prefettura, per comprendere meglio qual è il quadro normativo. Mail alla quale però non è stata data ancora risposta.

Leggendo il dpcm, i parrucchieri non rientrano nelle categorie dei servizi essenziali che possono restare aperte nei weekend all’interno dei centri commerciali, come farmacie, edicole e supermercati. E questo, secondo Varchi e Confartigianato, rende ancora più urgente un chiarimento da parte della prefettura. Sul caso del salone di bellezza interviene anche la direzione dell’Omnia Center che conferma la disponibilità ad aprire le porte del centro commerciale nel weekend qualora ci fosse una interpretazione normativa da parte della prefettura favorevole a Varchi.

Nel video l’intervista al titolare del salone di bellezza

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*