Abusi sulla figlia dei vicini di casa: anziano condannato a sette anni

Un uomo di 89 anni è stato condannato in primo grado a 7 anni dal tribunale di Prato per aver molestato una bambina di 10 anni, figlia di vicini di casa. L’episodio, che risale al 2017, era avvenuto a Poggio a Caiano, in dei giardini dove alcuni bambini erano soliti andare a giocare. Alcuni vicini notarono il comportamento dell’uomo nei confronti di due minori, fratello e sorella, e denunciarono i fatti alla famiglia, che si poi si rivolse alla Procura. L’uomo fu arrestato poco dopo. Delle sue presunte vittime, durante il processo, è stato possibile cristallizzare in incidente probatorio solamente la testimonianza della bambina. Il bambino invece non è stato ritenuto capace di rendere una testimonianza, pertanto in questo caso l’imputato è stato assolto. L’anziano, comunque, non finirà in galera per la sua età avanzata.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*