Camminate e degustazioni: Eat Prato torna con otto iniziative organizzate per il mese di maggio. Nel segno di Dante

Otto eventi in un mese fra camminate e degustazioni nel segno di Dante. Inizia l’8 maggio la quinta edizione di EatPrato Walking, la manifestazione organizzata dal Comune di Prato e dalla Strada dei Vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi. Covid permettendo, ogni weekend di maggio, il sabato verrà organizzato un tour guidato in città, con incursioni teatrali, alla scoperta di luoghi, personaggi e storie al tempo di Dante, accompagnato da aperitivo o pranzo (anche da asporto) nei locali aderenti all’iniziativa. La domenica, invece, verranno organizzati trekking guidati in Val Bisenzio fra poesia e gusto, visitando aziende agricole e tenendo pic-nic nella natura. Sabato 8 maggio ci sarà il tour fra Castello dell’Imperatore e Palazzo Pretorio, il 15 sarà la volta di San Domenico al tempo di Dante, il 22 il racconto delle famiglie pratesi ai tempi del sommo poeta e sabato 29 un focus su piazza San Francesco. Passando ai trekking, domenica 9 si visiterà Vaiano fra la Badia, il Molino Bardazzi e la villa Il Mulinaccio; il 16 riflettori puntati sulla Rocca di Cerbaia, il 23 focus su Montepiano e domenica 30 trekking nella campagna di Sofignano.

“L’edizione di quest’anno, nel rigoroso rispetto delle normative anticovid, offre un calendario ricchissimo di eventi e di esperienze che permetteranno ai partecipanti di vivere appieno il nostro territorio provinciale in tutta la sua bellezza” dice l’assessore al turismo Gabriele Bosi. “Prato si conferma come un ambito turistico attrattivo che investe con convinzione sulla propria offerta culturale, artistica, paesaggistica ed enogastronomica. Siamo convinti che questa edizione possa rappresentare un segnale importante di ripartenza e di rilancio anche per Prato e tutti i comuni della nostra provincia”.

La prentotazione è obbligatoria e limitata a 20 persone a evento. A collaborare alle iniziative ci saranno ArteMia Prato, Appennino Slow e FareArte Prato. Le incursioni teatrali saranno a cura di spazio teatrale Allincontro. L’evento conclusivo si terrà il 4-5 e 6 giugno a palazzo Banci Buonamici.

“Eat Prato è assolutamente in linea con l’impronta che da subito, nonostante le restrizioni legate al covid, ho voluto dare a palazzo Buonamici, cioè quella di un luogo aperto alla cittadinanza, un monumento artistico nel cuore della città che possa essere sede di eventi significativi per il tessuto sociale cittadino ma anche attrattivi per chi viene da fuori” conclude il presidente della Provincia, Francesco Puggelli.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*