Caos al centro vaccinale Pegaso, solo posti in piedi per gli over 80. Arriva la Municipale FOTO

Purtroppo non è la prima volta e, sebbene le somministrazioni con AstraZeneca siano sospese (buona parte delle somministrazioni, quindi), al centro vaccinale Pegaso è di nuovo il caos. Questa volta ad attendere in piedi e a condizioni climatiche non proprio ideali è l’utenza più debole, gli ultraottantenni, la cui vaccinazione è l’unica ad andare avanti col siero Pfizer.

 

 

La confusione, che all’ora di pranzo ha raggiunto l’apice, sembra essersi creata a causa di una concomitanza di circostanze. La prima è lo spostamento dell’ingresso per gli over 80, che fino a ieri accedevano alla struttura da via Dossetti, mentre oggi sono stati fatti entrare unicamente dall’ingresso di via Galcianese, solitamente riservato ai vaccini AstraZeneca. Questo ha allungato il tragitto da compiere a piedi di cittadini avanti con gli anni – che si sono recati a colpo sicuro in via Dossetti per poi essere reindirizzati in via Galcianese – e non pochi malumori. Nella trafficata via Galcianese la sosta dei numerosi mezzi di trasporto socio-sanitario per gli anziani con problemi di deambulazione ha creato ingorghi al traffico. La seconda circostanza che ha generato confusione è stata la chiusura del varco per le carrozzelle: accompagnatori e volontari hanno dovuto trasportare a braccio per le scale, attraverso l’uscita per i normodotati, gli anziani in sedia a rotelle. Verso le 14 l’arrivo di una pattuglia della Polizia municipale, invitata ad intervenire dalle aziende tecnologiche che si stanno insediando nel lotto 1 dell’Ex Creaf: gli accompagnatori degli ultraottantenni, per portare il più vicino possibile gli anziani all’ingresso del Pegaso, entravano con l’auto nell’area del cantiere.

 

 

 

LS

1 Commento

  1. Stiamo rasentando il ridicolo.
    Il Palazzetto dello Sport era proprio una brutta cosa per organizzarci le vaccinazioni?
    Forse siamo l’unica città dove quelli fino al 1951 non riescono neanche a prendere l’appuntamento.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*