Confesercenti, anche Prato aderisce alla manifestazione “Portiamo le imprese fuori dalla pandemia”

Confesercenti lancia anche a Prato la manifestazione di protesta e di sensibilizzazione, “Portiamo le imprese fuori dalla pandemia” e che il 7 aprile vedrà coinvolti commercianti e imprenditori duramente provati dalle conseguenze delle chiusure dovute alla pandemia. Si tratterà una protesta “a distanza”, nel pieno rispetto delle norme anti-contagio, ma che punta a coinvolgere il maggior numero di imprenditori, per portare Governo, Parlamento e Regioni a condividere le proposte studiate da Confesercenti.

“Serve un Decreto Imprese, un’azione d’urto che ci consenta di poter uscire da questo pantano – sottolinea l’associazione di via Pomeria – gli esercenti, già duramente colpiti negli ultimi anni dalla crisi, ora si ritrovano a dover fare una scelta terribile: chiudere definitivamente la propria attività.

Non c’è più da aspettare servono sostegni adeguati, credito immediato, ma soprattutto serve un piano per la ripartenza. Corriamo davvero il rischio che crolli tutto e le nostre città potranno vedere soltanto le macerie di negozi, ristoranti, bar e tutte quelle piccole attività che rappresentano il tessuto sociale della nostra Isola. Vogliamo riaprire subito, perché siamo in grado di farlo in totale sicurezza”.

Il 7 aprile tutti i componenti del Governo e tutti i Deputati e Senatori troveranno, al proprio indirizzo e-mail, l’invito di Confesercenti ad agire accogliendo le richieste dell’associazione e il testo della lettera sarà disponibile sul sito www.confesercenti.it. Contestualmente, prenderà avvio la raccolta di firme per una petizione online a supporto e sostegno delle proposte Confesercenti. “L’invito a tutti gli operatori – fa sapere l’associazione – è quello di sostenere la petizione presente sul sito”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*