Controlli anti-Covid durante il fine settimana di Pasqua: la Municipale identifica 456 persone. 39 le sanzione elevate

456 persone identificate e 39 sanzioni elevate, due delle quali nei confronti di gestori di esercizi commerciali, sorpresi a vendere nonostante il divieto. E’ il bilancio dei controlli sul rispetto delle norme anti-Covid, effettuati dalla Polizia municipale di Prato nel fine settimana di Pasqua. In totale sono state impiegate 23 pattuglie che si sono concentrate soprattutto su parchi, giardini e piste ciclabili.

“Ringraziamo il comandante e gli agenti impegnati in questo servizio straordinario in questi giorni – sottolineano il sindaco Matteo Biffoni e l’assessore Flora Leoni -. Dispiace che ancora si debba sanzionare per violazione di norme in vigore da un anno e soprattutto sapendo che con la giusta attenzione e un minimo di senso civico si possono comunque usufruire i bellissimi spazi della nostra città con rispetto per sé stessi e per gli altri senza mettere a rischio la salute”.

Andando nel dettaglio, nella giornata di sabato gli agenti sono stati impegnati soprattutto in zona viale Galilei, tra la pista ciclabile e il giardino degli Ulivi, dove sono state identificate 32 persone ed elevate 6 sanzioni per violazione delle regole anti-Covid; controlli anche in Galceti dove, nonostante i grandi spazi, 5 persone hanno violato il Dpcm e sono state multate, mentre due cittadini sono stati sanzionati perché non tenevano il proprio cane al guinzaglio come da regolamento comunale. Tre sanzioni elevate in violazione al Dpcm anche al parco ex Ippodromo, dove sono state identificate 63 persone. Nella giornata di Pasqua sono continuati i controlli in tutto il territorio e su 150 persone controllate sono state elevate 20 sanzioni per violazione delle norme anti-contagio. Di queste ben 15 sono state fatte presso il parco ex Ippodromo ad altrettante persone impegnate a giocare a cricket, mentre una ha interessato un’attività di fiorista rimasta aperta in violazione all’ordinanza regionale.

Infine, durante il servizio di Pasquetta sono state impiegate 11 pattuglie, di cui 3 in moto e sette in automobile, accompagnate da un ufficiale e dal comandante Maccioni. Sono state identificate 146 persone ed elevate tre sanzioni: una per omesso uso di mascherine nel parco ex Ippodromo, una per violazione al codice della strada e una nei confronti del gestore di un mini market sorpreso a vendere durante la mattinata, nonostante il divieto imposto da ordinanza regionale. Per il gestore, oltre alla sanzione di 400 euro, è stata sospesa l’attività per cinque giorni.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*