Covid: la Toscana “vede” arancione, ma Prato resta in zona rossa

“Anche se saremo in zona arancione io quelle 5-6 zone che superano i 250 casi su 100.000 abitanti le tengo in zona rossa: la provincia di Prato, il Valdarno inferiore empolese, e alcune zone sociosanitarie di cui mi stanno arrivando i dati, perché è una decisione che viene presa in giornata”. Lo ha affermato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, intervenendo a ‘Storie Italiane’ su Raiuno.
“Come Rt – ha spiegato Giani – noi oggi siamo a 1,01, quindi addirittura molto vicini a quella che era la soglia fra zona gialla e zona arancione. Come dati dei contagi siamo su un indice stamattina di 230, quindi sotto la soglia dei 250: comunque deciderà la cabina di regia, io però voglio tenere un atteggiamento prudente e rigoroso, perché negli ospedali la situazione è veramente sul limite della saturazione, quindi io il limite di 250 lo applicherò alle zone sociosanitarie”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*