Covid, morto Marco Scaccini, era fratello gemello di don Daniele

È morto all’età di 64 anni Marco Scaccini. Fratello gemello di don Daniele, rettore del Seminario diocesano di Prato, era ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Santo Stefano a causa del Covid. Negli ultimi giorni le sue condizioni di salute erano molto peggiorate a causa di numerose complicazioni dovute alla malattia.

Persona apprezzata e conosciuta nel mondo cattolico, era molto impegnato nella parrocchia dell’Immacolata Concezione a Galcetello, dove prestava servizio anche come organista fino al ricovero in ospedale, avvenuto il 20 marzo.

Cresciuto insieme al gemello don Daniele nel gruppo giovanile di don Mario Bonacchi, è stato legato al movimento dei Focolari, al gruppo dell’Operazione Mato Grosso e si è sempre messo a disposizione per animare messe e iniziative parrocchiali e diocesane nelle chiese pratesi.

Da un anno era andato in pensione. Lascia la moglie Ornella e il figlio Giovanni. La salma sarà esposta da domani alle cappelle del commiato della Misericordia. Il funerale sarà celebrato sabato mattina alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di Galcetello.

2 Commenti

  1. Ciao marco. Da lassù continuerai a farmi il tifo belle mie imprese sportive. E ogni volta che farò il filone uno sarà sempre x t

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*