Da domani parte il prestito a domicilio di libri per i cittadini in quarantena

Dalla collaborazione tra il Comune di Prato, la Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, l’Associazione Spes Docet di Prato e Intesa San Paolo è nato il Progetto Insieme che offre supporto ai cittadini pratesi, in condizioni di vulnerabilità a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19.
In questo contesto il Comune di Prato – Biblioteca Lazzerini e l’Associazione Arci Comitato Territoriale hanno organizzato il servizio di prestito a domicilio per i cittadini in quarantena, isolamento o in situazione di vulnerabilità.
Il servizio è completamente gratuito e sarà attivo da martedì 27 aprile in via sperimentale fino alla fine di giugno. Prevede la consegna direttamente a casa di libri, cd e audiolibri.
Ecco come funziona. Chi abita a Prato ed è in quarantena, in isolamento o in situazione di vulnerabilità e vuole usufruire del servizio di prestito a domicilio, deve semplicemente chiamare il numero 351 5515444 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17. Risponderà un operatore dei servizi sociali a cui bisogna lasciare semplicemente nome e numero di telefono.
Fatto questo, si verrà ricontattati da un bibliotecario di martedì o giovedì dalle 9 alle 13 per prenotare libri, audiolibri e cd, anche per ragazzi e bambini, che un incaricato di Arci Comitato Territoriale porterà direttamente a casa del cittadino.
Per restituirli dopo un mese, si potrà riconsegnare ciò che si è avuto in prestito direttamente in Lazzerini, di persona o tramite un incaricato, oppure sarà un operatore dell’Associazione Arci ad andare a casa per consentire la restituzione.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*