Il cortile del teatro di Santa Caterina riapre per la Prato Estate 2021

Dopo oltre 20 anni il cortile delle Antiche stanze di Santa Caterina torna ad ospitare un evento culturale: il bellissimo spazio su cui si affacciano le Manifatture digitali cinema è stato infatti recuperato dal Comune nell’ambito del secondo lotto del progetto con la Fondazione regionale Sistema Toscana e qui verranno realizzati 10 appuntamenti teatrali tra giugno e luglio che comporranno il cartellone della prossima edizione della Prato Estate. E’ stata questa la principale novità annunciata oggi dall’assessore alla Cultura Simone Mangani alla Commissione consiliare 5, presieduta da Rosanna Sciumbata, facendo una panoramica generale sull’estate a Prato e sulla possibilità di realizzare spettacoli all’aperto compatibilmente con la situazione sanitaria e il rispetto delle regole. Il Comune infatti, anche per andare incontro alle problematiche di un settore in forte crisi come quello dello spettacolo e dell’intrattenimento, ha deciso nel febbraio scorso di pubblicare due bandi pubblici per l’organizzazione della Prato Estate e di Officina Jungle nello spazio esterno di Officina Giovani, che potrà ospitare tra 200 e 300 persone considerando i limiti imposti dal Coronavirus. “Il Comune di Prato c’è. A fianco dello spettacolo dal vivo, dei professionisti e degli artisti – afferma l’assessore Mangani – E nel corso dell’anno non mancheranno altri interventi. Al governo chiediamo provvedimenti chiari e semplici per un settore che aspetta soltanto di poter programmare. Il Comune investe, compreso il Settembre, una cifra di circa 250mila euro. Investimenti che ci auguriamo possano essere un segnale di fiducia”.

Ma non è questa l’unica novità sulle location della Prato Estate: Villa Rospigliosi ospiterà infatti 8 date dedicate alla musica classica e jazz. Senza oneri a carico del Comune il giardino della Villa ai piedi della Calvana potrà contenere fino a 150 persone. E poi ci sono le conferme , innanzitutto l’anfiteatro del Centro per l’Arte Contemporanea Pecci con il Pecci Summer Live, 9 concerti pop e rock fino a 240 posti, e il cortile di Palazzo Pretorio per spettacoli teatrali e attività legate al Museo. Saranno dedicati alla musica classica e jazz e ai concerti della scuola comunale di musica Verdi anche i due chiostri del Duomo e di San Domenico. Gli eventi saranno quasi tutti ad ingresso libero, ma con obbligo di prenotazione e tracciamento delle presenze.
Al via a giugno anche Officina Jungle con la stessa formula dell’anno scorso, dj set esterno, allestimento in stile giungla anche per il palco e punto ristoro con bar e pizzeria.

Ultima novità per l’arena cinematografica estiva del Castello dell’Imperatore: la riapertura dovrebbe avvenire il 15 giugno, come l’anno scorso, ma non può esserci certezza viste le incognite del momento. I posti disponibili sono 200.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*