Il Lanificio Caverni si amplia a Montemurlo: previsto un nuovo edificio produttivo nell’area industriale di via Palermo

L’area industriale del Comune di Montemurlo, pur in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, continua a crescere e a intercettare le più importanti aziende del distretto tessile pratese. L’amministrazione comunale nei giorni scorsi ha approvato lo schema di convenzione attuativo per la realizzazione di un nuovo edificio artigianale da parte del Lanificio Caverni s.r.l di Prato. Alla fine del 2019 il Lanificio Caverni, insieme alla Edilgargano, infatti, aveva presentato un piano industriale per la costruzione di due nuove unità immobiliari ad uso produttivo pari a 4140 mq di superficie lorda a completamento dell’insediamento produttivo di via Palermo. A Montemurlo il Lanificio Caverni amplierà e ottimizzerà la produzione, andando ad incrementare la qualità complessiva delle aziende d’eccellenza presenti nel distretto montemurlese. La convenzione, che sarà firmata a breve, disciplina gli obblighi dei soggetti attuatori e riguarda la cessione delle aree al Comune, la realizzazione delle opere di urbanizzazione e le condizioni per il rilascio del permesso a costruire con l’importo degli oneri di urbanizzazione e delle garanzie fidejussorie da prestare.

«Pur in un momento di difficoltà generale, Montemurlo continua a consolidare il proprio tessuto economico con aziende prestigiose e con una lunga tradizione alle spalle. – commenta il sindaco Simone Calamai– Come amministrazione comunale abbiamo sempre lavorato per favorire lo sviluppo e il benessere del territorio contro ogni forma di speculazione. Chi arriva a Montemurlo infatti deve dimostrare di garantire produzione e occupazione». Il Comune di Montemurlo fin dal 2010 ha stabilito alcune precise linee guida per regolare lo sviluppo industriale del territorio ed evitare la speculazione edilizia. Le imprese, che intendono insediarsi sul territorio, infatti, devono presentare precisi piani di sviluppo industriale che garantiscano produzione e occupazione.

Tra gli altri piani industriali presentati a completamento dell’area industriale di via Palermo nel 2019 ci sono quelli della società ’Bravo’, unico socio della Penelope Spa con sede a Montemurlo (lo stabilimento principale attualmente è in via Trasimeno con altre due succursali in via Puccini e via Strozzi) ha presentato un piano d’investimento per la razionalizzazione del proprio ciclo produttivo. In arrivo in via Palermo anche la Tessitura Zinna di Zinna Massimiliano & C, con sede a Montemurlo, che realizzerà un edificio produttivo di circa mille metri quadrati. Si sposta da Prato a Montemurlo anche Gori Alberto “Materie prime tessili riciclate”, che realizzerà un edificio produttivo di 2500 metri quadrati all’interno del lotto 8 dell’insediamento di via Palermo.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*