Morto improvvisamente l’architetto Cristiano Zani. Era consigliere della Fondazione San Niccolò

È morto improvvisamente per una malore che lo ha colto mentre si trovava a lavoro, l’architetto Cristiano Zani. L’uomo, 58 anni, era originario di Genova ma da anni viveva a Prato con la moglie e i figli. Zani era noto in città per la sua professione e per essere uno dei componenti del consiglio di amministrazione della Fondazione San Niccolò. La notizia della sua morte si è diffusa ieri sera grazie a un post di commiato scritto dall’amico Guido Giovannelli, presidente della Fondazione. I due erano entrati insieme cinque anni fa nel cda della scuola paritaria impegnandosi fin da subito nel rilancio dello storico Conservatorio. Quando il 5 marzo 2015 una ampia porzione delle antiche mura di San Niccolò crollò a causa della terribile ondata di vento che si abbatté su Prato, Cristiano Zani si occupò del progetto di ristrutturazione e guidò il cantiere dei lavori. E proprio in un cantiere, mentre svolgeva la professione di architetto, è morto per un malore che lo ha colpito all’improvviso.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*