Studentessa pratese vince la X edizione del premio letterario Arte di Parole

Con il racconto “Capriole di fumo”, Carlotta Nunziati, studentessa della 5°AS Liceo Copernico di Prato vince la X edizione del premio letterario nazionale Città di Prato Arte di Parole “Gianni Conti”. La giovane liceale pratese vince anche il premio Città di Prato e primeggia così in un’edizione molto partecipata, con centinaia di racconti arrivati da tutta Italia, il cui tema è stato “Connessioni”. Un podio interamente rosa e del tutto toscano, dove la piazza d’onore va a Linda Fabbrizzi, 5° Licei Giovanni da San Giovanni, San Giovanni Valdarno (Arezzo), con il racconto “Profumo di Zagara”. Medaglia di bronzo per Elisa Alimenti, 3°B Liceo Scientifico Ernesto Balducci, Pontassieve (Firenze), con il racconto “Ad Maiora”. Ad Anita Pimpiani, 1°ELS ISIS Gramsci-Keynes di Prato, quinta classificata, va anche il premio intitolato alla sua scuola per il racconto “Brad Pitt è sparito!”.
Madrina di questa edizione è stata la scrittrice Dacia Maraini, che in collegamento ha dichiarato: “E’ con grande piacere che accolgo l’invito a presenziare nelle vesti di madrina al premio letterario nazionale Arte di parole di Prato nella sua decima edizione 2021, un’iniziativa preziosa che stimola i giovani a esprimersi attraverso la scrittura che è uno spazio di libertà ma anche di condivisione e riappropriazione dei legami più stretti con gli altri e con la realtà circostante, la scrittura si può incontrare anche così, strada facendo sui banchi di scuola scoprendo poi che separarsene è davvero impossibile”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*