Con @piemmepo la Polizia municipale di Prato sbarca su Tik Tok: educazione stradale insieme a testimonial come Blebla, Jamax, Alessandro Paci e Christian Giagnoni

È stato presentato stamani in Salone Consiliare il progetto della Polizia Municipale dal titolo “L’educazione stradale arriva su TikTok” nato per sensibilizzare i giovanissimi sul rispetto delle regole soprattutto riguardanti l’educazione stradale e il tema alcol e guida.

Sono intervenuti il sindaco Matteo Biffoni, l’assessore alla Polizia Municipale Flora Leoni, il comandante della Polizia Municipale Marco Maccioni, insieme ai testimonial Blebla, Jamax, Christian Giagnoni, Alessandro Paci, Ugo Gori, David Guetta e a Simona Guarducci dell’ufficio scolastico provinciale.

La Polizia Municipale di Prato apre, prima PM in Italia, un canale sul social network TikTok rivolto ai circa 4.000 giovani studenti pratesi – coinvolti ogni anno negli incontri che la Municipale svolge sui progetti di educazione stradale e alla legalità – e allargato potenzialmente a tutta la fascia giovanile italiana. Oltre 60 i video TikTok già pronti che saranno messi online nelle prossime settimane sul canale TikTok @piemmepo, protagonisti 10 ragazzi del Servizio Civile Universale che li hanno realizzati su 5 temi: la strada (marciapiede, corsia, pista ciclabile, pista pedonale, percorso misto); la segnaletica stradale; i pedoni; i comportamenti corretti da tenere in strada; i buoni comportamenti del vivere civile (evitare gli schiamazzi, consumo di bevande responsabile, etc).

“Sono orgoglioso e soddisfatto del lavoro che contribuisce a dimostrare quello che io ho sempre sostenuto e continuo a sostenere, e cioè che la Polizia Municipale di Prato sia tra le migliori d’Italia: svolge con straordinaria qualità il lavoro che le è assegnato, ma tutto questo è qualcosa in più rispetto all’approccio ordinario, grazie anche ai ragazzi del servizio civile e alla potenza di Blebla e Jamax che comunicano con efficacia tra i giovani – ha detto il sindaco Matteo Biffoni -. In un anno così particolare si è dovuto sperimentare qualcosa di nuovo oltre al lavoro nelle scuole e si spera che questo tipo di messaggio aiuti i ragazzi a essere più consapevoli, tramite testimonial giovani che si pongono in un dialogo diretto alla pari di cui noi non saremmo capaci. Il patrimonio più grande della città è che ci sia attenzione per questo fenomeno e un lavoro di coinvolgimento di tante sensibilità diverse, di cui dobbiamo essere fieri”.

“L’idea del canale TikTok è un effetto indotto positivo della pandemia perché il Nucleo speciale della Polizia Municipale, che si occupa di educazione stradale, aveva l’esigenza di continuare a mantenere un rapporto con i 4000 studenti del territorio, esigenza che aveva anche l’Ufficio tecnico provinciale scolastico. E da qui è nata l’idea della “Esad” cioè l’educazione stradale a distanza. Quindi ci siamo organizzati in modo tecnologico e con l’aiuto degli operatori del Servizio civile siamo entrati prima su YouTube con il canale PiemmePo dove si può assistere a lezioni classiche preparate dagli operatori dell’educazione stradale – ha detto l’assessore alla Polizia Municipale Flora Leoni -. Da oggi si aggiunge il canale TikTok che affiancherà quello di YouTube, per raggiungere un pubblico ancora più giovane attraverso l’utilizzo di un linguaggio chiaro e semplice; è un modo alternativo ed efficiente per fare formazione e prevenzione sui valori fondamentali del vivere civile e del rispetto delle regole. A noi si uniscono alcuni influencer che ci aiutano a rimbalzare il messaggio in modo che arrivi a più persone possibili”.

“E’ fondamentale sensibilizzare al rispetto delle regole di educazione stradale e della legalità, con particolare attenzione all’uso e all’abuso di alcol, perché in questo periodo di lockdown ci siamo resi conto che sempre più giovani si approcciano all’alcol in maniera sbagliata e che l’alcol è diventato il fine dell’incontro – ha detto il comandante della Polizia Municipale Marco Maccioni-. Abbiamo deciso di aprire il canale TikTok per raggiungere i giovanissimi, con l’aiuto di altrettanti giovani del Servizio civile”.

Alla buona riuscita del progetto, ideato dall’unità operativa di educazione stradale e alla legalità della PM, danno il proprio contributo il duo hip hop Jamax & Blebla che hanno scritto la canzone “Guida la vita” appositamente per questa iniziativa e altri testimonial d’eccezione ospiti nei vari filmati TikTok come l’attore Alessandro Paci, il ciclista paralimpico Christian Giagnoni, il rugbista Ugo Gori, il giornalista di Radio Bruno e noto commentatore della Fiorentina David Guetta. La presentazione ufficiale del 22 giugno è stata anche occasione per lanciare la canzone “Guida la vita” (prodotto da Stefano Simmaco e Pio Stefanini per Music Valley record, con la voce femminile di Roberta Biagiotti) e il videoclip ufficiale del brano che vede la partecipazione dei giovani del servizio civile, della Polizia Municipale e che è stato girato e montato da Fabio Giuliani (in arte Jamax) e Stefano Torracchi della unità operativa di educazione stradale e alla legalità della PM. Un augurio al progetto di educazione stradale pratese, accompagnato dallo slogan “Non perderti in un bicchier d’alcol” arriva poi anche dal cantante Simone Cristicchi con un videomessaggio che sarà pubblicato sul canale You Tube @piemmepo.

“Siamo molto contenti e onorati di aver partecipato ad un progetto così utile e per noi è un piacere fare da tramite per sensibilizzare i più giovani sull’importanza del rispetto delle regole” hanno detto il duo hip hop Jamax & Blebla.

LA POLIZIA MUNICIPALE DI PRATO

Il Corpo di P.M. di Prato, guidato dal dirigente Marco Maccioni, è composto da 223 agenti e strutturato, al suo interno, in varie unità operative in grado di svolgere, oltre alle tradizionali attività di controlli sul commercio e l’edilizia e di vigilanza sulla circolazione e la sosta, anche attività e servizi come controlli antidroga con cani, pattugliamenti con unità in bicicletta, moto, monopattino elettrico, collaborazione con l’autorità inquirente per le indagini ed altre attività.

All’interno della PM di Prato, l’unità operativa Educazione Stradale e alla Legalità, composta da tre agenti che coordinano anche dagli 8 ai 16 Volontari del Servizio Civile, vanta una tradizione trentennale di Educazione Stradale con presenze giornaliere nelle scuole di Prato ed una media di 4mila studenti l’anno formati. L’Unità si avvale da sempre di tecnologie multimediali per rendere i messaggi più chiari e attrattivi per i giovani, registrare e documentare le attività svolte, grazie anche ad un vero e proprio studio di registrazione che è stato in questi anni il “set” per trasmissioni in streaming riservate alle scuole.

L’ATTIVITA’ DELLA PM PRATESE SUI SOCIAL: YOU TUBE

https://www.youtube.com/channel/UCzGTlmfTPrwI7Z5GRv2YB_Q

L’idea di aprire il canale YouTube della Polizia Municipale di Prato ha preso forma nel marzo 2020, all’inizio del primo lockdown, a seguito di una richiesta del Provveditorato agli Studi Provinciale di fruire del consueto programma di Educazione stradale e alla legalità per gli studenti, ma con lezioni a distanza asincrone che potessero essere giustapposte nella DAD a seconda dei programmi avviati. Nel giro di pochi mesi, più di 70 classi tra elementari e medie hanno fruito delle lezioni; risultato che dal vivo non sarebbe stato possibile. Nell’ottobre 2020, quando l’idea dell’utilità di certi canali ormai si era fatta strada, la seconda pandemia ed il secondo lockdown hanno portato ad aprire il canale YouTube PiemmePo con l’intento di promuovere buone pratiche, in primis in quel momento il distanziamento sociale, nonché comunicare e rendere più chiari, calandoli nell’aspetto locale, le varie regole date dai DPCM che si susseguivano. Ulteriore scopo avvicinare e raccontare le quotidiane attività che la PM svolge: nel novembre 2020, il video che ricorda i 189 anni della fondazione sostituisce virtualmente in quell’anno speciale la tradizionale festa del Corpo; pochi giorni dopo il video con sottofondo rap sul distanziamento sociale, ideato dai giovani del Servizio Civile con un cameo del Sindaco Matteo Biffoni, raggiunge quasi 10mila visualizzazioni, un grande risultato per un canale appena nato

LA SCELTA DI TIKTOK: @piemmepo

https://vm.tiktok.com/ZMdAnFXb2/

Se il canale Youtube è apparso soddisfacente per raggiungere online il pubblico adulto, per raggiungere i più giovani ci si è chiesti se fosse opportuno sperimentare altri strumenti: da qui la scelta di aprire un canale su TikTok per veicolare le tematiche di educazione stradale e alla legalità. TikTok presenta modalità innovative per interagire tra utenti in maniera immediata, far passare concetti educativi in modo divertente, che possono essere condivisi tramite duetti o challenge con altri tik toker e diffondersi anche in modo veloce e virale. L’obiettivo è destinare in prima battuta i video ai ragazzi di età scolare per poi raggiungere fruitori secondari come genitori, fratelli, nonni etc

I due canali si occuperanno di varie tematiche e tenteranno di darne una spiegazione prima più immediata e divertente con TikTok e poi più approfondita con il canale Youtube PiemmePo.

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

La presenza dei volontari del Servizio Civile è stata fondamentale nel favorire la nascita e lo sarà per la crescita dei due canali social. Proprio stamani si sono tenute le selezioni per i nuovi volontari che entreranno in servizio a settembre. I giovani del servizio civile, per l’età e per la provenienza da ambienti, situazioni e contesti socio culturali diversi, saranno il tramite naturale verso i loro coetanei: condividendo abitudini e i modi di dire e fare più in voga tra i ragazzi e attivando così un dialogo spontaneo e naturale, sia nelle attività in presenza che in quelle sui social.

GLI INFLUENCER /TESTIMONIAL

Nello strutturare il piano editoriale dei canali YouTube e TikTok, la PM di Prato ha avuto la fortuna di incrociare la strada di personaggi noti che si sono resi disponibili, collaborando ognuno con la propria “arte” in favore di sicurezza e legalità. Il grazie va quindi a i rapper Jamax & Blebla che hanno scritto la canzone “Guida la vita”, all’attore Alessandro Paci, al ciclista paralimpico Christian Giagnoni, al rugbista Ugo Gori, al giornalista di Radio Bruno e commentatore della Fiorentina David Guetta. Al cantante Simone Cristicchi per il suo messaggio di auguri. Da qui un invito ai volti più e meno noti del panorama culturale toscano e italiano che vorranno collaborare in futuro al progetto di educazione stradale e alla legalità della Polizia Municipale di Prato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*