L’Arci si mobilita per i lavoratori della Gkn in presidio permanente: 100 pasti al giorno saranno preparati dai circoli di Prato e Firenze


I Circoli Arci del territorio di Prato e Firenze si mobilitano a sostegno dei lavoratori della Gkn, da venerdì scorsi in presidio permanente in fabbrica. L’assemblea operativa dei Circoli di Arci Firenze e di Arci Prato ha deciso di organizzare fin da subito un primo atto concreto: è stato infatti predisposto un calendario in cui i Circoli, a turno, prepareranno e consegneranno la cena ai lavoratori e alle lavoratrici della GKN – circa 100 pasti al giorno – da oggi a domenica 25 luglio. Il calendario per i giorni successivi è in via di organizzazione: in tanti Circoli si sono detti disponibili a dare il proprio contributo – chi mettendo a disposizione la cucina, chi i volontari e le volontarie, chi proponendo fondi per acquistare la spesa, chi le macchine per trasportare il cibo, chi organizzando presidi di solidarietà di fronte all’azienda. Oggi, ad esempio, saranno i circoli di San Paolo e di Borgonuovo a preparare la cena ai lavoratori della Gkn.

“Prendere posizione in una situazione come questa è un atto irrinunciabile, e stiamo organizzandoci anche sulle modalità con cui Circoli; Case del Popolo e l’Arci tutta parteciperanno alla manifestazione di lunedì prossimo per lo sciopero generale proclamato dai sindacati” ha detto stamani a Novaradio Jacopo Forconi, presidente Arci Firenze: “Quello che sta avvenendo alla GKN di Campi Bisenzio – ribadisce – non è un caso particolare, ma l’esempio di un modello già visto troppe volte in passato, e di quello che potrebbe succedere ancora in futuro. E’ il segno della sudditanza, della timidezza della politica nei confronti del grande capitale, e dell’assenza di una vera politica industriale da parte dei governi che si sono succeduti negli ultimi anni. Anche per questo da Firenze deve arrivare un segnale forte contro questo modello”

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments