13 Luglio 2021

Trasporti e logistica sostenibile, l’Interporto protagonista in Toscana col progetto ‘City Gate’


L’Interporto di Prato sarà protagonista di tre iniziative fra oggi (martedì 13 luglio) e domani. Si comincia stamani con la partecipazione all’evento ‘Toscana Digital Summit’, moderato da Roberto Masiero, presidente di ‘The Innovation Group’, i cui lavori saranno aperti dal governatore Giani e dall’assessore regionale Ciuoffo. A seguire, alle 12.15, sarà la volta del presidente dell’Interporto della Toscana Centrale, Francesco Querci che parlerà assieme all’assessore regionale Baccelli di mobilità sostenibile, portando all’attenzione della platea i primi risultati conseguiti con la sperimentazione del progetto ‘City Gate’.

Ricordiamo che si tratta di un modello che vuole comprendere gli sprechi che ci sono all’interno del distretto tessile pratese nello spostamento delle materie prime fra le aziende della filiera. Un progetto che si propone di creare un sistema unico di spostamento delle ‘pezze’, così da ridurre i costi per le imprese, l’inquinamento atmosferico del territorio ed efficientando tutto il sistema.

Domani il ‘City Gate’ sarà invece protagonista a ‘It4Fashion’, il convegno che si terrà alla Certosa di Firenze e che fa incontrare i brand della moda e del lusso con gli esperti di innovazione tecnologica, per parlare di innovazione digitale nel comparto fashion. Querci presenterà al mondo della moda il progetto di Smart Logistics per un distretto sostenibile. Assieme a lui ci sarà Andrea Cavicchi, presidente del Consorzio Italiano Detox, promotore del progetto assieme all’Interporto (in collaborazione con l’università di Firenze e con l’azienda TesiSquare.

Infine nel pomeriggio di mercoledì anche l’Interporto della Toscana Centrale sarà protagonista al Pecci della presentazione del ‘Next Generation Prato’, il documento che illustra la strategia generale e i progetti concreti condivisi tra Comune di Prato e gli attori del tessuto economico produttivo cittadino per sfruttare le opportunità che si presenteranno grazie al Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments