30 Ottobre 2021

In carcere 33enne sospettato di aver messo a segno 11 furti in abitazione

Gli inquirenti ritengono che sia il capo di una banda specializzata in furti nelle case di anziani


Avrebbe messo a segno almeno 11 colpi in altrettante abitazioni tra le province di Firenze, Pisa e Pistoia il 33enne sottoposto a fermo dalla sezione antirapina della squadra mobile pratese. L’uomo è accusato di essere a capo di una banda specializzata in furti in abitazione, soprattutto a danno di anziani. I malviventi portavano via denaro, gioielli, ma anche capi di abbigliamento. Alla banda i poliziotti sono arrivati seguendo le tracce di una Audi Q5 rubata a luglio ad una famiglia tedesca in vacanza nel senese. Nella disponibilità dell’uomo – un 33enne albanese residente nella provincia di Pistoia – e dei suoi complici, sono stati trovati oggetti d’oro e capi e calzature di marca per un valore di 150mila euro. Per il 33enne il gip ha disposto la custodia in carcere, mentre uno dei complici (un 39enne albanese residente a Prato), è stato denunciato per ricettazione. Al vaglio degli inquirenti la posizione di altri soggetti sospettati di far parte della banda.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments