16 Novembre 2021

Maratona di nuoto benefica per Aisla, alla piscina di Mezzana vince la solidarietà

Quasi 300 partecipanti in vasca all'iniziativa promossa in città da Cgfs e Csi Nuoto Master Prato


Quasi trecento partecipanti e oltre 3.000 euro di donazioni per promuovere l’organizzazione di servizi in favore dei malati di Sla e dei loro familiari caregiver. Ha vinto la solidarietà nella maratona benefica di nuoto non competitiva che si è svolta nel weekend alla piscina di Mezzana a Prato. L’iniziativa faceva parte di ‘Una vasca per Aisla Firenze’ tradizionale appuntamento fiorentino alla piscina di San Marcellino che da quest’anno per la prima volta si è tenuto in contemporanea pure a Prato.

A scendere in vasca nel corso delle ventiquattrore della maratona di nuoto sono stati i promotori dell’iniziativa in città: il Csi Nuoto Master Prato e il Centro Giovanile di Formazione Sportiva. Ma anche i ragazzi dello Special Team, i gruppi di Pap, Sub Prato, Atomica triathlon e tantissime famiglie con i loro figli. Particolarmente significativa anche la presenza in acqua dei parenti di persone che hanno dovuto affrontare la Sla e che hanno voluto portare il loro contributo per aiutare Aisla nell’erogare servizi sempre più di prossimità.

“Siamo davvero felici di avere visto così tanta partecipazione e del calore di tutte queste persone che hanno animato la piscina durante l’iniziativa benefica – dicono Gabriele Grifasi e Mirko Bassi, presidente e direttore generale del Cgfs -. Vogliamo dire grazie anche ad Aisla e al Csi Nuoto Master Prato. E assieme a loro siamo pronti a rilanciare l’organizzazione dell’iniziativa pure per il 2022, con la certezza di migliorare ulteriormente i numeri di quest’anno”.

A chiudere la maratona non competitiva è stato il campione di nuoto fiorentino Simone Ciulli, medaglia d’argento nella staffetta 4×100 uomini ai giochi paralimpici di Tokyo. In totale nelle ventiquattrore sono state nuotate 13.410 vasche per 335 chilometri complessivi. A supportare l’iniziativa ci sono stati pure il salumificio Mannori che ha offerto il buffet notturno per gli atleti, la pasticceria Nanni che ha donato la colazione e la Misericordia di Galciana che ha effettuato il servizio di assistenza per tutto il corso delle 24 ore dell’iniziativa.

“Siamo davvero tutti molto felici per il successo dell’evento – concludono dal Csi Nuoto Master Prato -. Dobbiamo dire grazie al Cgfs perché ci ha messo a disposizione la piscina di Mezzana: nessun’altra struttura a Prato avrebbe potuto fornire lo stesso servizio alla città. Un ringraziamento va pure a tutti i presenti che hanno confermato ancora una volta la generosità dei pratesi”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments