5 Giugno 2024

Made in Italy, Mazzetti (FI): “Impegno per tutela tessile pratese. Lavoriamo avvio Industria 5.0 e rifinanziamento 4.0”

"Indispensabile la lotta contro la concorrenza sleale, il governo c'è".


Tutela del Made in Italy, norme europee chiare su riciclo e tracciabilità con nuovi strumenti, avvio di Industria 5.0, ripristino fondi 4.0 e lotta alla concorrenza sleale. Le richieste del distretto produttivo pratese al centro di un incontro promosso dall’onorevole Erica Mazzetti con il viceministro del Made in Italy Valentino Valentini oggi presso la Beste. “Ringrazio Valentino Valentini, Viceministro Made in Italy – dice Mazzetti – per la disponibilità e l’attenzione al distretto produttivo pratese che è già un esempio concreto di innovazione, di sostenibilità, di sinergia tra imprese. Ha dimostrato di conoscere nel dettaglio i problemi e le richieste delle imprese, dal credito in poi, e di saperle portare avanti dentro il governo”. “Prima di tutto occorre un impegno per far sì che riciclo e impresa vadano insieme, con una normativa europea lineare che valorizzi un caso simbolo come quello pratese, tenendo in debito conto gli standard del Made in Italy e in particolare del distretto pratese in tutte le sue peculiarità”. Nel corso dell’incontro Valentini ha rinnovato l’impegno per avviare Industria 5.0 ma anche per rifinanziare la 4.0. “Un provvedimento – aggiunge Mazzetti – fortemente richiesto dagli imprenditori, che Forza Italia si impegna a sbloccare quanto prima”. “Lavoriamo anche sulla tracciabilità, in sinergia con le imprese, così da rendere più riconoscibile il prodotto ‘Made in Prato’ riducendo l’impatto della concorrenza sleale, un problema d’immagine che dobbiamo impegnarci tutti a combattere”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments