Videonews

Il carabiniere di Prato che fece scattare i soccorsi al Giglio: “Quella chiamata mi ha evocato la tragedia Moby Prince”

12 Gennaio 2022
Fu un brigadiere dei Carabinieri di Prato, Ciro Formuso, a raccogliere la telefonata della figlia di una passeggera della Costa Concordia e a contattare la Capitaneria di porto di Livorno, facendo scattare i soccorsi che salvarono la vita di oltre 4.000 persone a bordo della nave da crociera. Dieci anni dopo il naufragio, in cui si contano 32 vittime, abbiamo intervistato il militare, oggi in pensione, proprio nella centrale operativa di via Picasso dove raccolse la chiamata di richiesta di aiuto.