Donna cinese sgozzata in via Chiti
Trovata l’arma dell’omicidio

Una donna cinese sui 30 anni è stata uccisa questa mattina, colpita a morte, probabilmente con un coltello a serramanico trovato a poca distanza dal cadavere. Il delitto è avvenuto all’interno di un appartamento di via Giovanni Chiti (nella foto), una traversa di via Pistoiese. La donna è stata trovata nuda,  distesa per terra accanto al letto, con ferite da arma da taglio alla schiena e la gola sgozzata.
A dare l’allarme, attorno alle 9 di stamani, è stato un uomo cinese che abita nello stabile del delitto, diviso in tante piccole stanze con pareti di cartongesso dove alloggiano diversi orientali.
L’uomo si è alzato per andare in bagno, ha visto il cadavere in una pozza di sangue e ha corso a piedi fino al centro interforze di via Puccini, distante poche centinaia di metri. Altri condomini, sentiti dai carabinieri, avevano udito rumori attorno alle 7, ma non avevano dato l’allarme.
Sul posto i carabinieri, con la sezione investigazioni scientifiche, hanno effettuato I rilievi. Tracce di sangue sono state trovate anche sull’asfalto, a poca distanza dall’ingresso dell’abitazione, probabilmente lasciate dall’assassino durante la fuga. I militari hanno portato in caserma i cinesi che abitano nell’appartamento e una ragazza giunta sul posto alcune ore dopo, la moglie del cugino della vittima, che ha saputo per telefono della tragedia ed è scoppiata in lacrime.
I carabinieri hanno prelevato numerosi reperti utili alle indagini, fra cui la borsa della vittima. Uno dei primi nodi da sciogliere è capire se nell’appartamento si esercitasse la prostituzione: all’interno di una stanza sono stati trovati dei lettini da massaggio; una scritta sul muro in caratteri cinesi, con vernice spray rosso, nei pressi del citofono, pubblicizza l’attività di parrucchiere; un’altra, sempre vicino al portone d’ingresso, recita “Trattamenti viso”.
Le indagini sono portate avanti dai carabinieri, diretti dal sostituto procuratore Roberta Pieri. Lo stabile dove è avvenuto il delitto è stato sequestrato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*