Violento pestaggio per motivi di lavoro, operaio cinese finisce in ospedale

Un operaio cinese sui 40 anni è stato pestato a calci e pugni da 4 o 5 connazionali all’esterno di una ditta di confezioni cinesi di via Ciulli, a Galciana. L’uomo ha riportato varie ferite e contusioni ed è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso da un’ambulanza della Pubblica Assistenza, intervenuta assieme a un’automedica del 118. Giunto in ospedale, le sue condizioni sono parse meno gravi del previsto, con una prognosi di 25 giorni. Sul posto sono intervenute anche le volanti della polizia, ma gli aggressori si erano già dileguati. Gli agenti hanno sentito il titolare della ditta di confezioni, secondo il quale si sarebbe trattato di una lite per motivi di lavoro. Un litigio per la ripartizione delle commesse, fra due operai che lavoravano a cottimo in un’altra ditta di confezioni, portò nel luglio scorso all’omicidio di un 39 enne cinese in un laboratorio di via Pistoiese.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*